VAMPIRE HUMANISTE CHERCHE SUICIDAIRE CONSENTANT (2023) di Ariane Louis-Seize

Il cinema dedicato ai vampiri sforna costantemente pellicole con sfumature differenti dal classico, con tutto il rispetto possibile, succhia sangue in stile Dracula. Da THE ADDICTION a GIRL WALKS HOME ALONE AT NIGHT, da ONLY LOWERS LEFT ALIVE alla più datata ALUCARDA, la prospettiva del vampirismo come specchio dell’amore e della crescita formativa ha regalato sempre delle pellicole poco ordinarie e destinate a lasciare il segno. Probabile il medesimo destino di questa nuova pellicola indipendente, ispirata anche dai titoli sopra citati, che arriva dal Canada, più precisamente dal Quebec, vera e propria fucina di cinema fuori dall’ordinario (ultimo in ordine di tempo il fulminante RED ROOMS) e originale, sin dal titolo chilometrico (Vampiro umanista in cerca di persona suicida consenziente).
Sasha è una giovane vampira con un problema serio: è troppo sensibile per uccidere! Quando i suoi genitori e parenti, ormai esasperati, vogliono interrompere il sangue raccolto dalle loro vittime per metterla alla prova, la vita di Sasha è in pericolo. Fortunatamente incontra Paul, un adolescente solitario con tendenze suicide, il quale è disposto a dare la sua vita per salvare quella di Sasha. Il loro accordo amichevole diventa presto una singolare ricerca notturna per soddisfare gli ultimi desideri di Paul prima che faccia giorno …
Al suo primo lungometraggio, dopo svariati cortometraggi e collaborazioni come aiuto regista, Ariane Louis-Seize fa centro, mettendo sul piatto non solo sangue, ma una storia romantica, brillante e accattivante, arricchita da costante umorismo nero e avvolta sempre e costantemente (anche per ovvi motivi), nel buio misterioso delle tenebre.
Una black comedy adolescenziale solo in apparenza, armata anche di una strisciante vena drammatica basata sulla solitudine giovanile, spesso assillata e soffocata dalle aspettative fin troppo esigenti dei propri genitori, ambiziosi come sempre che i propri figli diventino una loro copia ma priva dei loro difetti. Dal prologo iniziale (semplice quanto sensazionale) ai conflitti di Sasha e Paul (interpretati con rara maestria da Sara Montpetit e Félix-Antoine Bénard) fino alla travolgente nottata che li porterà ad un epilogo piacevolmente scontato, questo film è incredibilmente maturo, per narrazione e messa in scena. A rendere il tutto perfetto anche una colonna sonora delicata quanto incisiva. Un vero gioiello del nuovo cinema indipendente e horror dedicato ai vampiri, destinato ad essere amato alla prima visione. Vedere per credere!! VALUTAZIONE 4/5

H.E.

Link: INSTAGRAM FACEBOOK LETTERBOXD IMDb TRAILER

2 Risposte a “VAMPIRE HUMANISTE CHERCHE SUICIDAIRE CONSENTANT (2023) di Ariane Louis-Seize”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *